Emergenza COVID
Consigli Centrali

L'esercizio della carità ai tempi del Coronavirus

Non è nostra consuetudine stare con le mani in mano e, infatti, i Consigli Centrali della Lombardia si sono già messi all’opera per reagire questo momento difficile, leggi le loro testimonianze:


Bergamo

Abbiamo puntato sulle relazioni: telefonate e videochiamate tra Vincenziani, famiglie e anziani soli. La stretta collaborazione con gli Enti del territorio ci ha permesso una capillare distribuzione di beni primari.

Brescia

Brescia ha costituito uno degli epicentri pandemici.
I sistemi di collegamento video e audio sono stati fondamentali per mantenere le relazioni nelle conferenze e con le persone in situazioni di disagio.
Un’ operosità virtuosa è stata possibile alla rete creata con le istituzioni e le realtà caritative del territorio.
Buoni spesa e sostegni economici sono stati attivati.
L’assistenza scolastica on line ha permesso di non interrompere questo servizio attivo da tempo.
Il consiglio centrale ha attivato per l’emergenza freddo l’ospitalità diurna e notturna con vitto per 8 donne in gravi difficoltà.
Prossime sfide ci attendono: difficoltà economiche e sociali alle quali vorremo rispondere con la nostra testimonianza di servizio e generosità.

Milano

Il progetto “Qubi” ci ha permesso di offrire alle famiglie ciò che era necessario anche attraverso dei buoni spesa. Abbiamo puntato sull’infanzia e il sostegno scolastico.

Busto Arsizio

Abbiamo collaborato con la distribuzione collettiva cittadina: la relazione con le nostre famiglie non si è interrotta.



Varese

“Una spesa per ricominciare” questo il è il progetto che ci ha permesso di distribuire buoni spesa alle famiglie in difficoltà.

Brianza

“Non lasciamoli soli” questa la campagna pastorale a cui abbiamo partecipato per distribuire “la spesa sospesa” alle famiglie in difficoltà.

Rho Magenta

“Tutto quanto farete per il più povero lo farete a me”. Con questo messaggio abbiamo raccolto molte offerte per chi si è trovato in gravi difficoltà. La rete di Carità con tutte le caritative è stata solida e completa: accoglie, ascolta e aiuta!



Crema

Abbiamo combattuto la solitudine telefonando agli anziani soli. La collaborazione con Caritas e un gruppo di giovani ha permesso la distribuzione di alimenti.

Lodi

Raccolta fondi per sostegno all’emporio a cui poter acquistare autonomamente.

Legnano

La collaborazione con i servizi sociali ci ha permesso di mantenere l’assistenza alle famiglie in difficoltà. Le telefonate ci hanno permesso di mantenere le relazioni.

Como

Una spesa per tutti: questo progetto ci ha permesso di aiutare concretamente le famiglie in difficoltà.

Vigevano

Una fitta rete di Carità per collaborare al meglio. I contatti telefonici e la consegna di pacchi alimentari ci hanno permesso di mantenere la relazione con le persone in difficoltà.
L’autosufficienza di ogni persona: questo il nostro obiettivo.
Con una rete di collaborazione stiamo cercando di fornire gli aiuti necessari ad ogni famiglia.

Cremona

Meglio dare un aiuto in più che non darlo. Questo è stato il nostro motto. Collaborando con le altre realtà e con l’aiuto dei giovani siamo riusciti a fare molto. Siamo pronti per la Fase 2.

Monza

Uniti per non lasciarli soli. Questo progetto avviato con Caritas ci ha permesso di operare bene con l’aiuto di molti giovani consegnando alle famiglie soprattutto buoni spesa.

Piacenza

Dona e Ridona. Questo progetto ci ha permesso di ri-donare molte offerte ricevute sotto forma di aiuti di vario genere. Attraverso i contatti telefonici abbiamo curato le relazioni con le famiglie e tra di noi. Un accompagnamento e una vicinanza importante per tutti.

Lecco

“Una spesa per tutti”. La risorsa dei quartieri. Il coordinamento e la collaborazione con gli esercenti dei quartieri e il coinvolgimento delle comunità ha permesso di donare buoni spesa alle famiglie. Il sostegno per usufruire dei bonus del Comune è stato importane soprattutto per le famiglie straniere.


Emergenza COVID

Dona ora

Grazie Davvero!
Anche un piccolo gesto può fare tanto! #SOSteniamole

Federazione Regionale Lombarda Società di San Vincenzo De' Paoli
IBAN: IT73E0311101675000000001909