Monza: Ecco il Bilancio Sociale 2013

Un’altra bella notizia per noi è stata la conferma dell’aumento del numero dei nostri soci per il sesto anno consecutivo, passando da 165 nel 2008, a 

  •   01 Ottobre 2014

“Il 2013″ – racconta il Presidente Roberto Capellini – “è stato un anno caratterizzato da due eventi storici: uno di carattere planetario come quello dell’elezione di Papa Francesco, il cui auspicio: “Una chiesa povera per i poveri”, è largamente condiviso, fonte di entusiasmo e di rinnovato coraggio nella quotidiana fatica del volontario, soprattutto per noi che ci occupiamo dei poveri.

Il secondo evento, a noi più vicino, è stato quello del bicentenario della nascita del nostro fondatore, il beato Federico Ozanam. La riscoperta della persona e dell’attualità del suo messaggio sociale, a distanza di duecento anni, sono state in parte una sorpresa, ma soprattutto una riscoperta del nostro spirito di appartenenza al fondatore.

Entrambe gli eventi sono avvenuti in una situazione sociale ancora più in sofferenza degli anni passati, a causa del perdurare della crisi economica e dell’aggravamento della mancanza del lavoro, che a sua volta produce altri danni a livello personale e familiare.

È stato pertanto con soddisfazione che, guardando alle risorse economiche raccolte, ci siamo resi conto che la generosità dei benefattori, privati e pubblici, è di fatto aumentata permettendoci di donare di più e a più persone, perché il numero di quanti bussano alla porta della San Vincenzo è pure aumentato.”

“Un’altra bella notizia per noi è stata la conferma dell’aumento del numero dei nostri soci per il sesto anno consecutivo, passando da 165 nel 2008, a 275 nel 2013 con un incremento di oltre il 65%.”



Documenti allegati